20 novembre 2015

Recensione Chromecast 2015 rendiamo smart la TV

Sicuramente hai già sentito parlare di smart TV.
Stiamo parlando di una tecnologia che sopratutto nell'ultimo periodo sta prendendo il sopravvento, padroneggiando nel mercato del televisore, ed avendo la meglio anche sul famigerato 3D.

ChromeCast
Se il vostro televisore è datato però, non preoccupatevi la soluzione alla smart TV la offre Google con il suo Chromecast 2.0.

Google rilasciò nel 2013 la prima versione del Chromecast, che a causa del lento sviluppo di app compatibili, alcuni bug su ritardi e lag dello streaming, ebbe difficoltà a decollare.
Qualche mese fa però è approdata sul mercato una nuova versione di questo prodotto che è stato praticamente rivoluzionato dalla A alla Z.

Semplice da utilizzare, 2 cavi: 1 HDMI da collegare alla tv, ed un alimentatore da collegare alla presa di casa, uno smartphone, o PC e nient'altro.

La versione 2015 del Chromecast ha un performante dual core come processore, a differenza del single core della versione 2013, ed è stata introdotta la funzionalità Fast Play, ossia un pre caricamento del video prima della richiesta di cast.

Il primo avvio si ha nel giro di qualche minuto, si inserisce la password della rete wi-fi domestica ed il gioco è fatto!
Da quel momento potete anche non spegnerlo più, i suoi consumi irrisori, non peseranno di certo sulla vostra bolletta.

Dalle dimensioni contenute alla facilità di utilizzo, il Chromecast di Google batte tutti in semplicità e facilità d'uso.
Se avete voglia di condividere una pagina web del vostro browser sul televisore, basta installare l'estensione per Chrome.

Finora ho testato i seguenti servizi:
  • Youtube
  • NowVideo
  • Rai.tv
  • Netflix
  • Spotify
  • Prossimamente: sky online
  • Vimeo
  • Chrome per PC
  • Mirror della schermata del cellulare
  • Mediaset (aggiornamento del 11/12/15)
Come vedete tra qualche giorno proverò il Chromecast con sky online ed aggiornerò l'articolo, se avete voglia di essere avvisati lasciate pure la vostra email qui nella sidebar del sito web, nella sezione follow by email.

Per avere un idea ho girato un video di 4 minuti in cui riassumo tutto.

I servizi elencati funzionano a meraviglia, ho notato qualche incertezza soltanto sulla condivisione della pagina web, c'è una leggera perdita dei colori, ma resta comunque un buon compromesso. 
Chromecast ha anche la modalità ospiti, ossia la possibilità di altri utenti di poter condividere i contenuti del proprio smartphone in presa diretta mentre si è in salotto, basta essere connessi tutti con la stessa rete wi-fi.

Chromecast costa solo 39 euro, e lo potete acquistare sul Google Play store (disponibile nero, lime e corallo), oppure in tutti i MediaWorld ed Euronics di Italia (disponibile solo nero), almeno per ora.

Presto sarà disponibile anche in Unieuro e su Infostrada/wind.

Prima di lasciarvi vi ricordo i requisiti base di utilizzo:
Dispositivi e sistemi operativi supportati: Android 4.1 e versioni successive, iOS 7.0 e versioni successive, Windows 7 o Mac OS X 10.7, Chrome OS


Buona visione a tutti

Ci tengo a precisare che non ho ricevuto nessun tipo di compenso da aziende fornitori o esterne per questa recensione: L' imparzialità regna sovrana! 
Share:

2 commenti:

  1. Ciao bell'articolo! Sai dirmi se funziona anche con i video del sito mediaset?

    RispondiElimina
  2. Ciao e grazie per aver commentato sul mio post.
    Ho testato e funziona tutto sia registrazioni sia lo streaming.
    Spero di esserti stato utile.

    RispondiElimina